Le 4 tecniche per la liposuzione

Quando si parla di liposuzione in medicina estetica a Milano si fa riferimento a un sistema per aspirare il grasso in eccesso. Tutte le volte il medico introduce una cannula che aspira via il grasso in eccesso. Quello che può cambiare di volta in volta è il sistema con cui il grasso viene sciolto.

Il laser

Un primo modo per sciogliere il grasso in eccesso e facilitare la sua asportazione è il laser. In questo caso, il chirurgo estetico utilizza una ancora più piccola cannula aspirante che in cima emette una luce laser. Questa tecnica di medicina estetica a Milano consente di sciogliere le pareti cellulari e avere così il massimo effetto. Il laser è molto preciso e si usa soprattutto sulle zone meno estese del viso e del collo per un risultato impeccabile e una cicatrice ancora più piccola e impercettibile.

La tecnica vibrante

Per aiutare la rimozione del grasso in eccesso, esiste anche la tecnica vibrante. In questo caso, la cannula che deve aspirare il grasso più denso e ostinata, è collegata a un manicotto vibrante che le trasferisce questa oscillazione. Le vibrazioni sono in grado di disgregare il grasso in eccesso che risulta più facile da aspirare via dalla zona.

La secca

Si parla di tecnica secca quando il chirurgo plastico non usa altro che il movimento della cannula per disgregare le cellulare di grasso. Il medico estetico inserisce la cannula e la muove molto velocemente con una particolare movimento per aiutarsi a rimuovere il grasso dalla zona. Questa procedura di medicina estetica a Milano oggi non è molto usato ma resta pur sempre valida.

La tecnica tumescente

In medicina estetica a Milano si parla di tecnica tumescente quando per rimuovere il grasso in eccesso dalle zone più estese si inietta un liquido, detto di Klein. Questa soluzione comprende un anestetico, un vaso costrittore a un agente che si attacca alale cellule di grasso sciogliendole. Il chirurgo poi inserisce al cannula per asportare e risucchiare via tutto il liquido e il grasso in eccesso.