Lavare i pavimenti di casa: i segreti in base al tipo di prodotto

Come trattare il pavimento in marmo

Il marmo va pulito con delicatezza e lavato con poca acqua altrimenti poi rischia di restare la traccia delle goccioline che si asciugano. Quando di usa troppa acqua va a finire che il pavimento in controluce è molto macchiato e opaco perché i residui di sporco sono stati eliminati ma il detersivo utilizzato non ha reso luminosa la superfice. Periodicamente è bene infatti lucidare il marmo e chi non ha la lucidatrice come la impresa di pulizie a Roma può preparare una miscela con acqua, bicarbonato e alcool denaturato, quello di colore rosa per intenderci che è perfetto per far brillare le superfici infatti lo si può usare anche puro sui vetri delle finestre.

Come pulire il pavimento in ceramica monocottura

Il pavimento in ceramica è piuttosto facile da pulire ma tutti i professionisti di una valida impresa di pulizie a Roma sano che si devono evitare prodotti molto aggressivi con degli acidi perché questi possono andare a intaccare la superficie smaltata della piastrella. In commercio si trovano molti prodotti specifici per le piastrelle che vanno usati sempre molto diluiti onde evitare di fare troppi danni. sono da evitare anche spugne abrasive ma vanno invece benissimo i panni in microfibra o i fiocchi per lo spazzolone che sono prodotti con questo materiale che è perfetto per le pulizie di casa.

Come eliminare lo sporco più ostinato

Quando si fanno le pulizie di primavera o comune periodiche è bene adottare alcuni sistemi professioni come quelli usati da una valida impresa di pulizie a Roma che sa come trattare anche le macchie più resistenti. Una soluzione universale che permette di tratta pressoché qualsiasi tipo di sporco è una miscela di aceto bianco, o di mele anche, e bicarbonato di sodio a cui aggiungere poi acqua calda. Per avere un profumo migliore è sufficiente aggiungere qualche goccia di olio essenziale, quello che si preferisce.